IBM 1401 – A USER’S MANUAL

SABATO 15, DOMENICA 16 SETTEMBRE ore 21
Teatro Greco

dai festival: Impulstanz – Vienna, Uovo Performing Arts – Milano, Escena Contemporanea – Madrid, Reykjavik Arts festival, VIE scena contemporanea festival – Modena, Fabbrica Europa – Firenze, Festival 4+4 days in Motion – Praga, Festival Inn Motion – Barcellona, Off Limits festival – Dortmund, TorinoDanza, Tanzfestival – Friburgo, Drodesera>centrale fies – Dro

Shalala Ehf (Islanda)
in collaborazione con GRIM Groupe de Recherche et d’Improvisation Musicale, L’Officina Marseille

IBM 1401 – A USER’S MANUAL
coreografia e danza Erna Ómarsdóttir
musica composta ed eseguita dal vivo Jóhann Jóhannsson
luci Sylvain Rausa

Arriva per la prima volta a Roma l’islandese Erna Ómarsdóttir, uno dei nomi di punta della danza contemporanea, storica interprete e collaboratrice di Jan Fabre e di Sidi Larbi Cherkaoui (nominata per tre volte miglior performer nel 2002, 2003 e 2005 da BalletTanz, nonché una dei cento migliori interpreti del mondo al Nijinskij Prize 2002 di Monaco, e selezionata come migliore danzatrice nel 2003 da The Place di Londra).
“IBM 1401 – A User’s Manual” nasce da un incontro tutto islandese tra la coreografa e il musicista Jóhann Jóhannsson, compositore di numerose colonne sonore per film e collaboratore di musicisti quali Marc Almond, Barry Adamson e Pan Sonic. Una performance potente, emozionante ed estremamente fisica che indaga la relazione tra ciò che è umano e ciò che è artificiale, tra la sensualità del corpo e l’oggetto macchina.
Coreografia e musica, eseguita dal vivo su un computer e su un organo elettronico Hammond B3, riproducono questo binomio. “IBM 1401″ si ispira alla storia del primo computer che arrivò in Islanda nel 1964: gli operatori insegnarono alla macchina a “cantare” dotandola di un’abilità umana. Successivamente, quando arrivò un nuovo modello, IBM 1401 non venne semplicemente buttato via, ma gli operatori celebrarono un funerale per esprimere la loro gratitudine e il loro dispiacere. Le sue melodie vennero suonate per l’ultima volta e questa “performance” venne registrata e documentata.

Erna Ómarsdóttir, danzatrice e coreografa. Dopo essersi diplomata al P.A.R.T.S. di Bruxelles sotto la direzione di Anne Teresa De Keersmaeker, lavora come danzatrice per compagnie e coreografi di fama internazionale tra cui la formazione Troubleyn/Jan Fabre (resta memorabile l’assolo “My movements are alone like streetdogs”, selezionato nel 2002 per il premio Benois de la danse al Teatro Bolshoi di Mosca) e Les Ballet C. de la B. col quale collabora alla creazionedi “Foi” di Sidi Larbi Cherkaoui (selezionato per il premio Nijinskij e vincitore, nel 2004, del premio ARTE). Erna ha presentato i suoi spettacoli nei principali teatri e festival del mondo. Nel 2005 è stata interprete del DVD “Medulla” della cantante islandese Bjork.
Jóhann Jóhannsson, uno dei più dinamici protagonisti della nuova scena musicale islandese, è tra i fondatori di Kitchen Motors, un team artistico che promuove concerti, mostre, performances e produzioni cinematografiche. Tra i suoi concerti di maggior successo ricordiamo quelli tenuti all’Holland Festival, all’ICA di Londra, al Central Park di New York, al Roskilde Festival e al Centre Georges Pompidou di Parigi.

Loading