2015

LE VIE DEI FESTIVAL 2015

XXII edizione

15 settembre – 5 ottobre

 

Nel corso delle ultime edizioni, Le vie dei Festival è stato costretto a modificare in parte la sua impostazione di partenza: non più la rassegna che ospitava i migliori spettacoli visti nei festival estivi nazionali ed internazionali, portando in Italia, spesso per la prima volta, artisti di grandissimo prestigio, ma un festival che, oltre a proporre creazioni provenienti dalle manifestazioni estive, si fa promotore di nuovi progetti, che poi continua a seguire per garantire loro una vita futura.
La nostra opinione è che, date le crescenti difficoltà generali, non basti più essere una vetrina di eventi più o meno significativi, ma che occorra andare oltre, per cercare di offrire agli artisti una reale prospettiva di lavoro e di crescita e agli spettacoli una vita non effimera.
Due elementi restano costanti: la ricerca di qualità – che forse non andrebbe valutata in termini di quantità – e la coerenza del progetto, pur nel mutare delle sue forme.
Scorrendo il programma di quest’anno, si possono rintracciare differenti linee guida, ricorrenti nel nostro lavoro: uno sguardo attento su nuovi modi di creazione, che molto spesso includono la commistione tra teatro, video e nuove tecnologie. L’impegno, senza temere di sembrare anacronistici, sia sul piano politico e sociale che su quello, certo non meno significativo, culturale, con il focus dedicato a Enzo Moscato e l’attenzione rivolta al lavoro di Carlo Cerciello.

Natalia Di Iorio

L’immagine de Le vie dei Festival 2015 è di Lino Fiorito

 

Festival di particolare interesse per la vita culturale della città 2014-2016, Le vie dei Festival è realizzato dall’Associazione Cadmo, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma, dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio e del Mibact

bollino rid      logo siae

Loading